SITO WEB IN ALLESTIMENTO
  • Home
  • Blog
  • Tag: assoluzione reati informatici

Articoli taggati con: assoluzione reati informatici

12Febbraio

Come essere assolti nei reati informatici

La Cassazione sulle prove in caso di reati informatici

Come essere assolti nei reati informatici

Cassazione e Reati informatici: no a condanna senza la prova dei log e del numero IP.

Il Supremo Collegio ha infatti stabilito che per aversi penale responsabilità sia necessario, in caso di reato a mezzo internet, l’individuazione dell’ indirizzo IP di provenienza (codice numerico assegnato in via esclusiva ad ogni dispositivo elettronico, all’atto della connessione da una data postazione dal servizio telefonico, onde individuare il titolare della linea) e la presenza  di una prova fornita attraverso i cd. file di log, contenenti tempi e orari della connessione.

segue su www.lidis.it

Pubblicato in Reati Informatici, Diffamazione via Internet, Pedopornografia online

23Aprile

Reati Informatici cosa dice la Cassazione

Quando c'è il reato informatico secondo la Suprema Corte

Reati Informatici cosa dice la Cassazione

I reati informatici e telematici tornano all'attenzione delle Sezioni Unite della Cassazione.

La quinta sezione della Corte di  Cassazione, in tema di accesso abusivo a sistema informatico o telematico, ha rimesso nuovamente  la problematica alle Sezioni Unite chiedendo di esprimersi sul seguente quesito: “se il delitto previsto dall’art. 615-ter c.p., comma 2, n. 1, sia integrato anche dalla condotta del pubblico ufficiale o dell’incaricato di pubblico servizio che, pur formalmente autorizzato all’accesso ad un sistema informatico o telematico, ponga in essere una condotta che concreti uno sviamento di potere, in quanto mirante al raggiungimento di un fine non istituzionale, e se, quindi, detta condotta, pur in assenza di violazione di specifiche disposizioni regolamentari ed organizzative, possa integrare l’abuso dei poteri o la violazione dei doveri previsti dall’art. 615-ter c.p., comma 2, n. 1“.

segue su www.lidis.it

Pubblicato in Reati Informatici, Diffamazione via Internet, Pedopornografia online

30Marzo

Reati informatici e reati su internet. come essere assolti

Sentenza Tribunale su reati e web

Reati informatici e reati su internet.  come essere assolti
 

ROMA 
- Per la prima volta in Italia e in Europa un giudice ha annullato una sanzione, di quasi 600 mila euro, a carico di siti che permettono di vedere in streaming film pirata online. La sentenza, rivoluzionaria rispetto allo storico del settore, è stata emessa dal Tribunale di Frosinone a febbraio e la si apprende oggi attraverso l'avvocato Fulvio Sarzana, che ha difeso il gestore dei siti (filmakers.biz, filmaker.me, filmakerz.org, e cineteka.org).
per maggii informazioni www.lidis.it 

Pubblicato in Reati Informatici, Diffamazione via Internet, Pedopornografia online

20Marzo

Leggere le email del partner è accesso abusivo a sistema informatico e sostituzione di persona

Cassazione: reato leggere email del partner che provino una relazione ed inoltrarle facendo finta di essere l’amante

Leggere le email del partner è accesso abusivo a sistema informatico e sostituzione di persona

Leggere le e-mail altrui, ed inoltrarle, può comportare seri problemi.

Da questo punto di vista risulta punibile il partner che legga le e-mail del convivente e che decida poi di inoltrarle.

Con una sentenza di metà marzo del 2017 la Cassazione  ha infatti stabilito che  commette il reato di accesso abusivo a sistema informatico, sostituzione di persona e sottrazione di corrispondenza (   per quest’ultimo reato l’imputato è stato tuttavia prosciolto per prescrizione)  il convivente che, presa cognizione delle mail intercorse tra il partner ed un terzo, spedisca quelle mail ad un numero imprecisato di soggetti, alterando l’indicazione del mittente per far sembrare che le stesse mail provengano dal terzo stesso.

La sentenza contiene anche alcuni principi in tema di validità dei dati di log dei fornitori di connessioni internet,  stabilendo che tali dati abbiano valore di prova a prevalenza di quanto risulta dalle intestazioni, ritenute contraffatte, delle mail spedite dall’imputato.

segue su www.lidis.it 

Pubblicato in Reati Informatici, Diffamazione via Internet, Pedopornografia online

[12 3 4  >>  

Resta connesso con Avvocato Penale (.net)

Realizzato in conformità degli artt. 17, 17bis, 19 del Cod. Deontologico Forense e nel rispetto del D.Lgs 70/2003 in materia di servizi della società dell'informazione.

Affiliati:
Mobile:


© Avvocato Penale (.net) | La miglior difesa è l'attacco - Tutti i Diritti Riservati.
P.Iva/C.F.: IT06929901004 - Roma | Studio Legale Montagna