SITO WEB IN ALLESTIMENTO
  • Home
  • Blog
  • Sequestro Preventivo, Conservativo, Probatorio

Sequestro Preventivo, Conservativo, Probatorio

26Dicembre

vuoi far annullare il sequestro?

chiedi all'avvocato di cassazione come far annullare il sequestro e la confisca

vuoi far annullare il sequestro?
Reati informatici annullato sequestro Il sequestro di siti internet deve essere attentamente motivato. Lo ha stabilito il Tribunale del riesame per le misure cautelari di Roma in relazione ad un sito internet che riproponeva contenuti protetti dal diritto d'autore. L'avvocato Fulvio Sarzana di S. Ippolito, dello Studio legale di Roma, Sarzana e Associati, immediatamente dopo l'azione di sequestro aveva presentato ricorso per conto del portale. Nel decreto del GIP si manifestava la violazione di un principio che la Corte di Giustizia UE ha ribadito in almeno due sentenze - casi Bestwater e Svensson. Ovvero che la pubblicazione di link o l'integrazione (embedding) di contenuti provenienti da YouTube, sebbene pirata, è lecita. Il tribunale del riesame 

Pubblicato in Sequestro Preventivo, Conservativo, Probatorio

19Novembre

sequestro penale come annullarlo

la Cassazione spiega come annullare un sequestro

sequestro penale come annullarlo
la Cassazione spiega come annullare un sequestro. Il ricorso è fondato. 2. Il Tribunale, nel dar conto del fumus commissi delicti, ha fatto riferimento al quantitativo e alle modalità di occultamento dello stupefacente, alla presenza di strumenti per la pesatura e il confezionamento e al rinvenimento della somma di denaro, unitamente alla cocaina sequestrata, e ha genericamente richiamato l'ordinanza applicativa nei confronti del Bonitatibus di misura cautelare personale. Va però rimarcato come l'ipotesi accusatoria allo stato provvisoriamente formulata sia incentrata sulla detenzione illegale e come non sia stata concretamente prospettata un'attività di spaccio, di cui la somma potesse costituire specifico provento.3. Inoltre il Tribunale ha respinto le deduzioni difensive incentrate sulla lecita provenienza della somma, in quanto frutto di plurime fonti di reddito, e ha solo rimarcato la proporzionalità esistente tra la somma e lo stupefacente sequestrato, ma non ha spiegato in che modo tale proporzione potesse dirsi rilevante in funzione di un giudizio sul carattere pertinenziale della somma e sulla sua provenienza da attività di spaccio non indicata, a fronte di quanto dedotto in ordine alla disponibilità di fonti di reddito adeguate. Va altresì sottolineato come il Tribunale non si sia fondato su un giudizio di sproporzione agli effetti degli artt. 85-bis d.P.R. 309 del 1990 e 240-bis cod. pen., essendo dunque da un lato inconferenti talune valutazioni al riguardo formulate nel ricorso ma dall'altro inidonee quelle esposte nel provvedimento impugnato in ordine alla sussistenza di uno specifico nesso pertinenziale. 4. Deve dunque ravvisarsi, oltre che una mancanza di motivazione in ordine a deduzioni difensive, una violazione di legge riferita all'ontologica correlazione tra somma e contestazione provvisoria, implicante l'annullamento senza rinvio del provvedimento impugnato e del decreto genetico, con restituzione della somma all'avente diritto. P. Q. M. Annulla senza rinvio l'ordinanza impugnata e il decreto del G.I.P. del Tribunale di Verona del 10 marzo 2020 e dispone il dissequestro e la restituzione al ricorrente della somma di denaro in sequestro.

Pubblicato in Sequestro Preventivo, Conservativo, Probatorio

24Luglio

Reato informatico e sequestro

un sito internet può essere sequestrato? cosa fare?

Reato informatico e sequestro
Per la prima volta in Italia, è stato sequestrato un sito di trading di bitcoin e altre criptovalute. Il sito in questione è Crypt.trade e l’ordine di sequestro è partito dalla Procura della Repubblica di Roma. il reato di cui sarebbe accusata la piattaforma fa capo invece all’art 166 del decreto 58 del 1998 (testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria, ai sensi degli articoli 8 e 21 della legge 6 febbraio 1996). https://www.lidis.it/bitcoin-aspetti-legali

Pubblicato in Sequestro Preventivo, Conservativo, Probatorio

22Luglio

sequestro preventivo e responsabilità della società

cassazione su sequestro preventivo e reponsbilità enti

sequestro preventivo e responsabilità della società
La persona fisica autrice del reato presupposto, ai sensi degli artt. 53 d. Igs. n. 231 del 2001 e 322 cod. proc. pen., non è legittimata a proporre riesame avverso il provvedimento di sequestro preventivo disposto esclusivamente nei confronti della persona giuridica, ai sensi del d. Igs. n. 231 del 2001. E'quanto ha stabilito sesta sezione penale della Corte di Cassazione, che ha confermato in materia l'orientamento delle Sezioni Unite. Queste ultime hanno evidenziato come il complesso normativo delineato dal d. Igs. n. 231 del 2001 "sia parte del più ampio e variegato sistema punitivo ed abbia evidenti ragioni di contiguità con l'ordinamento penale per via, soprattutto, della connessione con la commissione di un reato, che ne costituisce il primo presupposto, della severità dell'apparato sanzionatorio, delle modalità processuali del suo accertamento". Partendo da tali premesse, la Corte ha ritenuto che il reato commesso dal soggetto inserito nella compagine dell'ente, in vista del perseguimento dell'interesse o del vantaggio di questo, è sicuramente qualificabile come "proprio" anche della persona giuridica; tuttavia, secondo la Corte, la responsabilità della persona fisica si estende "per rimbalzo" dall'individuo all'ente collettivo solo a condizione che siano individuati "precisi canali che colleghino teleologicamente l'azione dell'uno all'interesse dell'altro e, quindi, gli elementi indicativi della colpa di organizzazione dell'ente, che rendono autonoma la responsabilità del medesimo ente". segue su www.lidis.it

Pubblicato in Sequestro Preventivo, Conservativo, Probatorio

[12 3 4 5  >>  

Resta connesso con Avvocato Penale (.net)

Realizzato in conformità degli artt. 17, 17bis, 19 del Cod. Deontologico Forense e nel rispetto del D.Lgs 70/2003 in materia di servizi della società dell'informazione.

Affiliati:
Mobile:


© Avvocato Penale (.net) | La miglior difesa è l'attacco - Tutti i Diritti Riservati.
P.Iva/C.F.: IT06929901004 - Roma | Studio Legale Montagna